Crea sito
Articoli Mobile PC Videogiochi

Recensione Punch Club: Il dolce stil retrò

gamesutra6

punch_club_logo_big_x2

 

 

 

 

 

 

Data di uscita: 08/01/2016

Piattaforma: PC ( Digitale), Mobile

Genere: Manageriale/tattico a turni

Sviluppo: Lazy Bear

Lingua: Inglese

A quanto pare è più complicato gestire la vita di un pugile piuttosto che menarne uno. Ma cos’è di preciso Punch Club? Non è altro che un RPG tattico a turni/gestionale basato su una giovane promessa della Boxe, che oltre a menare i cattivoni di turno (per la maggior parte delle volte sarà il vostro personaggio a essere riempito di cazzotti ), dovrà cercare l’assassino del defunto padre.

punch-club-screen 1

La parte RPG/tattica prende forma durante i combattimenti a round e nello sviluppo del personaggio.Nei combattimenti avrete la possibilità di scegliere le mosse che il vostro testacaldapettonudo dovrà usare nel match, e che potrete cambiare dopo ogni ripresa adottando ogni volta una tattica differente, sentendovi una sorta di coach. Infatti se non terrete sottocchio la barra dell’energia rischierete di esaurirla prima del vostro avversario. Se ciò dovesse accadere, i colpi che subirete dopo essere giunti a 0 energia vi faranno andare al tappeto, sempre con la possibilità di rialzarvi ma sarete comunque in netto svantaggio. Mentre nella gestione delle abilità dovrete districarvi tra la scelta di numerose abilità in un sistema di sblocco a scelta multipla… ok… Meglio un esempio.

Punch club screen 2

La gestione della vita del vostro “sacco da botte” è la parte che a me è risultata più noiosa almeno inizialmente, anche perché di gestionali solitamente non ci capisco nulla. Ma in questo gioco la parte gestionale risulta molto più semplice ed intuitiva, dovendo tenere d’occhio le barre di energia, fame, umore e vita. Ricordati quindi che devi mangiare, lavorare per comprarti da mangiare, mangiare e riposare per recuperare energia, se parli con una donna ti viene fame, se ti alleni ti viene fame, per qualsiasi cosa ti viene fame. Ha mangiato più lui in un ora di gioco , che pacman nella sua intera carriera. Nelle parti finali del gioco comunque il modo di guadagnare soldi cambierà quindi risulterà meno noioso e faticoso ottenere soldi, ma inizialmente dovrete faticare non poco per portarvi a casa la favolosa bistecca da 20$.

punch club 3

La parte grafica è la bomba del gioco! Le creazioni artistiche di mega agglomerati di pixel che accompagnano tutta l’avventura sono definite e dettagliate, i vari temi musicali anche se ripetitivi a lungo andare li ho trovati perfettamente amalgamati con il mondo a 8 bit creato dal piccolo gruppo russo Lazy Bear . Senza contare una carrellata di riferimenti a cartoni, film, e personaggi che non oso raccontarvi altrimenti vi rovinerei la sorpresa.

Dunque un gioco che vale la pena di provare se vi attira il genere e se non vi spaventa la lingua inglese, vale sicuramente il prezzo dell’acquisto e secondo il mio parere potrebbe anche valere qualcosina di più. Prederete una valanga di botte, ma quando le restituirete il piacere è assicurato.

punch club 4

 

A cura di JackHiCKs

In breve

Un gioco che nonostante l'estrema ripetitività delle azioni sa farsi valere e regala sorprendenti momenti di genialità mista ad arte grafica retrò . Se vi attira il genere strategico a turni senza troppe pretese e con una storia banale ma con parecchie citazioni agli anni 90 questo gioco potrebbe interessarvi.

7
Bravoh:
7

Potrebbe interessarti

Fallout 4: Arriveranno le mod anche su console

Fallout 4: Arriveranno le mod anche su console

Bethesda ha annunciato tramite Twitter che presto anche le console avranno la possibilità di fa ...